lunedì 7 aprile 2014

Una nuova piccola Baby Fatina

Ricordate la piccola Fatina sotto il microscopio nel post precedente? Finalmente è nata! 

OOAK Baby Fairy sculpted in Polymer Clay

Ho usato il microscopio per inserire le ciglia e per dipingere le micro-unghie, è stato un lavoro molto faticoso ma allo stesso tempo entusiasmante. I micro-movimenti della mano, non visibili ad occhio nudo, diventano visibili sotto le lenti del microscopio! Così c'è bisogno della più totale concentrazione e di una differente percezione dello spazio, ci vorrà del tempo per imparar bene.

Miniature Baby Fairy by Celidonia

Ma, dopotutto, una differente percezione dello Spazio e del Tempo è proprio una cosa di Fata, no? :)
In questi giorni sto lavorando al suo vestitino e al diorama che la ospiterà. Che incantesimo sarà intenta a fare? Ve lo svelerò nel prossimo post!

giovedì 3 aprile 2014

Fate sotto il microscopio

A volte i sentieri percorsi nella vita si incontrano inaspettatamente, così in questi giorni di Primavera i miei vecchi studi scientifici hanno incontrato quelli artistici... mettendo le Fate sotto il microscopio!  


Questo microscopio stereoscopico di E.D. Elettronica Didattica  è stato un dono meraviglioso. Micro-modellare con il suo ausilio, raggiungendo livelli d'accuratezza e realismo che sarebbero impossibili da raggiungere ad occhio nudo o con semplici lenti d'ingrandimento, è un lavoro magico ed emozionante.


Mi dispiace non poter fare una foto di quel che vedo quando lavoro al microscopio... Ma vedere/non vedere è una caratteristica fatata, giusto? Così come quando osserviamo un fiore sentiamo "altro" pur non vedendolo, osservando la micro-scultura ad occhio nudo si riesce a percepire e a sentire "altro" anche se non si può vedere. Sentire pur non vedendo... Forse è questa la magia della vita?